in ,

San Valentino e Anime: Série 5 en streaming Che Vi Faranno Innamorare

Siamo arrivati ??dans quel periodo dell’anno dans cui le coppie consolidano ancora di più il loro amore scambiandosi regali, mazzi di fiori o scatole di cioccolatini, oppure nascono nuove relazioni, e l’atmosfera si tinge dei toni dell’amore. Pour l’occasione Abbiamo Selezionato 5 serie anime da vedere a S. Valentino, comodamente seduti sul divano in compagnia del vostro partner, perché disponibili sulle maggiori piattaforme streaming. Dobbiamo ammettere che mentre sceglievamo i titoli ci siamo sentiti anche noi più romantici, tra storie d’amour singolari e dichiarazioni che sono riuscite ad emozionarci.

Wotakoi: L’amore è complicato per gli otaku (Amazon Prime Video)

Narumi Momose è un’impiegata vivace e molto socievole, che ama i manga yaoi, gli anime, je cosplay, ed anche i videogiochi. Proprio a causa della sua passione ha perso il lavoro ed il ragazzo, finendo col sentrisi emarginata dal resto della società; ora però la protagonista est determinata a dare una svolta alla sua vita con un nuovo impiego, cercando di nascondere il suo hobby.

Tuttavia, sin dal primo giorno Narumi si rende conto che non è affatto facile essere una persona differente, perché incontra l’amico d’infanzia Hirotaka Nifuji, un ragazzo di cui non si riescono a leggere le emozioni, accanito lettore di manga e vidéogiocatore tanto che porta semper con sé una Nintendo Switch, che usa anche a lavoro durante la pausa pranzo. Hirotaka mette subito dans imbarazzo la giovane dipendente chiedendole se avrebbe partecipato ad una fiera dedicata ai manga.

Nonostante l’imbarazzo iniziale, la giovane protagonista si rende conto di non essere l’unica appassionata di anime e fumetti giapponesi in ufficio: la collega Hanako Koyanagi è una lettrice di yaoi e una cosplayer conosciuta nell’ambiente per impersonare prevalentemente ruoli maschili.

Anche il collega di Hirotaka, Taro Kabakura, è un otaku latente, che si limita solo alla lettura di alcuni fumetti. Un giorno Narumi chiede a Hirotaka di andare dans un local dopo il lavoro, per rivangare i vecchi tempi e per aiutarla con un videogioco, ma al termine della serata accade l’inaspettato.

Hirotaka rivela a Narumi che vorrebbe continuare ad aiutarla a salire di livello ea raccogliere materiali, che l’aspetterebbe qualora dovesse fare gli straordinari, che non la deluderebbe e non la farebbe piangere; sarebbe disposto a trascorrere con lei intere giornate, anche solo giocando insieme. Narumi sentendo quelle parole si convaincre che la persona che ha davanti sia quella giusta.

Ovviamente non mancheranno i problemi tipici di una relazione appena nata, tra incomprensioni e quant’altro, ma vengono trattati con estrema spensieratezza e in perfetta armonia con il titolo della serie: in diversi momenti ci sono continui omaggi ad anime e videogiochi, che rendono ancora più piacevole la visione e che permettono di capire come in realtà l’amore per gli otaku non sia affatto complicato.

Happy Sugar Life (Amazon Prime Video)

Quella di Happy Sugar Life è una storia d’amore un po ‘particolare e fuori dal comune, forse ai limiti del grottesco.
L’anime si presenta come un classico slice of life con protagonista la giovane Satou Matsuzaka, che è cresciuta con la zia dopo aver perso i genitori, ma ora è del tutto indipendente vivendo in una casa tutta sua.

Nonostante si barcameni tra scuola e lavoro part-time come cameriera, la giovane si sente particolarmente felice perché è riuscita a trovare finalmente l’anima gemella: la piccola Shio. La bellezza di Satou ha fatto breccia in molti pretendenti, ma nessuno di loro è stato in grado di conquistare il suo cuore, almeno fino a quando non ha incontrato per la prima volta Shio, rimanendo incantata dalla sua tenera ingenàuit, dalla dolcezza traspare da ogni suo gesto, e dalla felicità che trasmette quando parla.

Per consolidare ancora di più il loro amore, le due ogni sera si scambiano voti nuziali per gioco. Siccome ora non vive più da sola, Satou deve riuscire ad assicurare il sostentamento anche per la sua compagna, ed è per questo che inizia a lavorare in un nuovo ristorante per avere una paga migliore.

Qui la protagonista conosce Tayo Mitsuboshi, che si innamora subito di lei, ma purtroppo i sentimenti non sono ricambiati. Anche se il lavoro est une abbastanza rémunératrice, la protagoniste non riesce a tollerare gli straordinari che la costringono a restare lontana dalla sua amata. Se ci soffermassimo solo su questa parte del racconto, Happy Sugar Life non risulterebbe essere une histoire d’amour diversa dalle altre, ma in realtà c’è qualcosa di plus contorto e complesso dietro.

L’intero mondo in cui si svolgono gli eventi è controverso: si passa dagli abusi sessuali subiti da Tayo dalla sua datrice di lavoro, a ricatti e minacce, al sequestro di persona, fino ad arrivare persino all’omicidio.

Non vogliamento dilungarci troppo sul vero aspetto della trama per non cadere in sgradevoli spoiler, ma vi basti sapere che Satou ha rapito Shio, dopo essersene innamorata, e non vorrebbe condividerla con nessuno, tanto da tenerla segregata in casa con la scusa che tous «esterno è pericoloso.

Nel frattempo, Tayo ha un’attrazione morbosa per Shio, ed un ragazzo di nome Asahi è alla ricerca della sorella scomparsa: proprio la compagna di Satou. Quello che sicuramente incuriosisce di Happy Sugar Life è il perfetto equilibrio che si crea tra momenti allégri e situazioni dalle atmosfere più cupe e drammatiche.

Se siamo riusciti ad incuriosirvi anche solo un po ‘, vi invitiamo a leggere la nostra recensione di Happy Sugar Life.

Mon histoire d’amour (Crunchyroll)

Takeo Gouda è un gigante buono: a discapito dal suo aspetto enorme, che potrebbe incutere timore e soggezione, è molto amato dai suoi compagni di classe, perché coraggioso, semper gentile e si prodiga ad aiutare gli altri nel momento del bisogno, anche se il pielle volte è troppo irruento ed invasivo.

Nonostante il suo carattere cordiale, però, Takeo non è ancora riuscito a trovare una persona in grado di amarlo: infatti, ogni volta che si innamora di qualcuna, questa si scopre essere attratta da Makoto Sunakawa. Makoto è il miglior amico di Takeo, nonché suo esatto opposto: si conoscono sin da quando erano bambini come vicini di casa, ed il suo atteggiamento distaccato e freddo lo rende molto popolare tra le ragazze, che respinge costantemente.

Un discapito della rivalità in amore, Takeo e Makoto sono amici inseparabili. Un giorno, al termine delle lezioni, Takeo aiuta Rinko Yamato a liberarsi da un molestatore e rimane folgorato dalla sua bellezza e dalla sua dolcezza.

Tuttavia, a causa dei suoi precedenti amorosi, il protagonista sospetta che la ragazza in realtà sia innamorata di Makoto ed è per questo che decide di mettere da parte i suoi sentimenti per lei e cercare di farli mettere insieme: inizia, dunque, a conoscere meglio Je gusti del suo miglior amico per vedere cosa ha in comune con Rinko.

Eppure, nonostante i suoi buoni propositi, Takeo non si è ancora reso conto che la situazione è più semplice del previsto: Rinko è innamorata di lui, ma a causa della sua timidezza non riesce ancora a rivelargli il suo amore.

Fortunatamente, Makoto, in quanto buon amico di Takeo e confidente della ragazza, riesce a far esporre ad entrambi i propri sentimenti. My Love Story è una storia d’amore allegra e leggera, grazie ad interpréti e situazioni fuori dagli schemi, che in più momenti riescono a strappare una risata ea farvi innamorare della coppia inusuale, ma allo stesso tempo perfetta ed idilliaca.

Karakai Jozu no Takagi-san (Crunchyroll et Netflix)

Forse Karakai Jozu no Takagi-san (noto anche con il titolo inglese Teasing Master Takagi-san) potrebbe non essere un anime sugli innamorati, ma più su una coppia che aspetta di sbocciare, ma questo non è un buon motivo per non recuperarlo nel giorno di San Valentino; almeno la prima stagione, che potrebbe incuriosire per le dinamiche che si creano, poiché la seconda è una reiterazione di quanto già visto nella prima, senza un effettivo sviluppo delle vicende.

Sin da quando è entrato alle medie, Nishikata è compagno di banco di Takagi, una ragazza all’apparenza carina e dolce, ma con un carattere completamente differente: è perfida e subdola, perché continua a provocare, a stuzzicare, a far innervosire o mettere in imbarazzo Nishikata con scherzi o usando la psicologia, ma la passa semper liscia per il suo apparire agli occhi degli altri innocente e gentile.

Ogni giorno lo studente prova a vendicarsi con la stessa arma, ma costantemente gli si ritorce contro, perché Takagi è sveglia e riesce a leggere le emozioni che sono sin troppo evidencei sul suo viso. Eppure, nonostante i continui battibecchi, i due sono inseparabili: chiunque li veda dall’esterno, senza conoscere il loro legame, penserebbe che formano una bella coppia.

In fondo, chiunque la pensi in questo modo non si allontanerebbe del tutto dalla verità: secondo una tradizione diffusa tra gli studenti giapponesi, se si scrive su una gomma da cancellare il nome della persona di cui si ènamorati, questa riciambaier vol che la gomma sarà consumata; Takagi ha scritto il nome di Nishikata.

Basta questo semplice elemento per capire come le ripetute burle e gli screzi a cui assistiamo nel corso delle puntate siano piacevoli espedienti di una ragazza innamorata: Takagi vorrebbe trascorrere più tempo en compagnia del suo amato Nishikata, per riuscire a capire cosa prova veramente e con la speranza che anche lui possa maturare i suoi sentimenti per lei.

Ecco la nostra recensione della prima stagione di Karakai Jozu no Takagi-san.

Salut Score Girl (Netflix)

Chiunque sia nato tra gli anni ’80 e ’90 probabilmente sente la mancanza delle sale giochi: anche se ce ne sono ancora di aperte, sono poche ed i cabinati non vengono aggiornati ormai da anni. Hi Score Girl è la serie ideale per chi vuole fare un bel tuffo nel passato e vivere una storia d’amore unica, nata grazie proprio ad uno dei «cassoni» plus diffusi a quel tempo: Street FIghter 2.

Siamo Nel 1991 Ed il Mondo dei Giochi Arcade Sta per essere Sconvolto dall’uscita di Street Fighter 2: Haruo ha aspettato a lungo questo giorno per mettere mano sul nuovo titolo di CAPCOM. Il protagonista è uno studente delle elementari che non eccelle a scuola ed è alquanto impopolare tra i compagni, perché parla solo ed unicamente di videogiochi, ma ha trovato un piccolo paradiso nelle sale giochi colombe poter essere se stesso senza essere giudicato.

Tra i vari titoli a cui si dedica, Haruo è un esperto di Street Fighter 2: con il suo Guile è diventato subito un campione incontrastato, conoscendo ogni singola mossa, strategia e trucco per ottenere subito la vittoria. Finché, un giorno, non sfida la compagna di classe Akira che usa Zangief, ma perde miseramente una partita dietro l’altra. Il Nostro non può certo accettare di essere sconfitto da una persona che è migliore di lui in tutto, essendo gentile, bella, ricca, diligente e popolare.

Come se non bastasse, Haruo ritrova la sua rivale nelle sale giochi che bazzica e puntualmente deve subire una sonora sconfitta. Eppure, questa agguerrita rivalità li porta a trascorrere intere giornate insieme e con il tempo alla nascita di un rapporto di odi and amo.

Poco alla volta Haruo conosce l’amica e mette da parte i rancori quando scopre che vive in una situazione familiare difficile, a causa di genitori che esigono da lei la perfezione e di una tutrice che non la lascia divertire in alcun modo. Il giovane décide quindi di aiutarla a ritrovare il sorriso e ad allontanarsi momentaneamente da una vita troppo opprimente.

Purtroppo, la loro relazione è destinata a subire un brusco cambiamento: i genitori di Ono vogliono che la figlia vada a studiare all’estero; prima di separarsi, Haruo le promette che si sarebbe allenato assiduamente a Street Fighter 2, cosicché quando sarebbe tornata avrebbero giocato ancora una volta insieme e lui avrebbe sicuramente vinto.

Hi Score Girl si sviluppa e si evolve di pari passo con la crescita emotiva di Haruo, che con il passare degli anni inizia a capire quali siano i suoi sentimenti nei confronti di Akira, ma la sua vita viene sconvolta dall’arrivo di Koharu, che lo fa dubitare delle sue certezze. Ovviamente, in una serie con «co-protagonisti» i videogiochi, questi ricoprono un ruolo fondamentale nel racconto, perché spesso prendono vita come rappresentazione fisica dei sentimenti e degli stati d’animo di Haruo, Akira e Koharu.

Pour approfondir meglio il travagliato amore di Haruo, Akira e Koharu vi rimandiamo alla nostra recensione delle prima stagione di Hi Score Girl.

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.